Publishers Carb the fuck up demons

download Pdf Terroni: Tutto quello che è stato fatto perché gli italiani del Sud diventassero "meridionali" – Blockdiagramwiring.co

Fratelli DItalia Ma Sar Poi Vero Perch, Festeggiati I Centocinquantanni DallUnit DItalia, Il Conflitto Tra Nord E Sud, Fomentato Da Forze Politiche Che Lo Utilizzano Spesso Come Una Leva Per Catturare Voti, Pare Aver Superato Il Livello Di GuardiaPino Aprile, Pugliese Doc, Interviene Con Grande Verve Polemica In Un Dibattito Dai Toni Sempre Pi Accesi, Per Fare Il Punto Su Una Situazione Che Si Trascina Da Anni, Ma Che Di Recente Sembra Essersi Radicata In Uno Scontro Di Difficile ComposizionePercorrendo La Storia Di Quella Che Per Alcuni Conquista, Per Altri Liberazione, Lautore Porta Alla Luce Una Serie Di Fatti Che, Nella Retorica Dellunificazione, Sono Stati Volutamente Rimossi E Che Aprono Una Nuova, Interessante, A Volte Sconvolgente Finestra Sulla Facciata Del Trionfalismo Nazionalistico Terroni Un Libro Sul Sud E Per Il Sud, La Cui Conclusione Che, Se Centocinquantanni Non Sono Stati Sufficienti A Risolvere Il Problema, Vuol Dire Che Non Si Voluto Risolverlo Come Dice Lautore, Le Due Germanie, Pur Divise Da Una Diversa Visione Del Futuro, Dalla Guerra Fredda E Da Un Muro, In Ventanni Sono Tornate Una Perch Da Noi Non Successo


6 thoughts on “Terroni: Tutto quello che è stato fatto perché gli italiani del Sud diventassero "meridionali"

  1. says:

    Sui Mille e l unificazione dell Italia non avevo letto nulla veramente controcorrente e devo dire che Pino Aprile mi ha dato un nuovo punto di vista, episodi di colonizzazione che non conoscevo e una quantit di fonti tra le quali far sicuramente altre letture.Aprile affronta il problema meridionale in modo piuttosto ampio infatti la prima parte del libro si concentra sulla conquista territoriale dei Mille e il successivo presidio dell esercito piemontese, la seconda parte sulla penalizzazione economica del Sud e la conseguente migrazione di milioni di lavoratori, la terza sulla situazione attuale di alta delinquenza e mancanza di infrastruttureIn tutti e tre i casi le argomentazioni sono molto interessanti e consiglio senz altro di leggerlo.L unica pecca che ho trovato una verve polemica a volte troppo insistente, ma dato il contesto anche comprensibile.Spero che questa recensione ti sia stata UTILE per fare la tua scelta su questo libro.


  2. says:

    Pino Aprile riesce a fare aprire gli occhi a chi li tiene volontariamente o ignaramente chiusi sulla storia dell unit d Italia e sulle cause e le origini che hanno inciso nel considerare il sud una terra e una cultura minore Una civilt cancellata che ha trovato la propria egemonia e forza nella disumanizzazione del meridione.Ingiustizie, massacri e genocidi hanno causato un accettazione della vittima a rassegnarsi a sentirsi tale e una convinzione del carnefice nell essere autorizzato a sentirsi superiore.Da leggere per comprendere e capire le ragioni del sud e le vere cause che hanno dato vita alla costruzione culturale ed ideologica di un muro composto da pregiudizi e da ignoranza.


  3. says:

    Tutto ci che bisogna sapere sul risorgimento e le verit che hanno visto cadere il sud a discapito del nord ed i motivi per cui doveva e dovr continuare ad essere tale sulla questione della farsa impiantata dalla massoneria inglese finalizzata a spodestare i Borboni, nobili regnanti ricchi e saggi, solo per interessi economici sul territorio meridionale Ed infine la favoletta dei Savoia poveri in tasca e d intelleto che servendosi della strategia Camillo benso conte di Cavour uomo di dubbia affidabilit e del suo miglior condottiero un certo Garibaldi, sotto il grido di liberazione e unificazione d italia Intrapresero ci che determin l impoverimento della Sicilia e del sud in generale a discapito del nord ormai povero di ricchezze e intelletti, distruggendo, derubando, violentando tutto ci che contrastava l avanzata utilizzando mille ladri, stupratori, delinquenti d ogni ordine e grado pagati con i nostri soldi ed il nostro sangue Per fortuna la storia viene sempre a galla e non sempre rimane quella scritta dai vincitori


  4. says:

    Terroni un libro da leggere tutto di un fiato Spedizione puntuale e pacco perfetto.Pino Aprile ci da un altra versione della storia che quasi sempre scritta dai vincitori ed dunque faziosa.E come vedere un film di un regista Giapponese sulla Seconda Guerra Mondiale dopo l attacco alla base Americana diPearl Harbor.Questo un libro per chi ama conoscere entrambi i lati della medaglia, per chi ama sentire le campane suonare due alla volta una, suona solo per i morti , per chi cerca l alternativa ai libri di storia ufficiali che raccontano la versione dei vincitori cancellando la verit dei vinti.Il libro a tratti emozionante, commovente e vi lascer increduli per quella verit nascosta che ancora non emerge e non si studia sui banchi di scuola.Forse tra 20 anni, vedremo bambini e adolescenti tornare a casa e raccontare ai genitori la verit sull invasione del sud da parte del nord e delle vere ragioni che indussero i Savoia, Cavour e Garibaldi a depredare, a uccidere e distruggere un economia sino al 1961 la terza d Europa dopo quella francese e inglese , per motivi puramente politici e d interesse personale della Casa Regnante Sabauda indebitata sino al collo nei confronti della banca Inglese dei Rothschild.Non un libro per tutti sia chiaro, ma se davvero ti senti una persona libera, potrebbe essere un occasione per nutrire la tua libert.Libert che si conquista con la conoscenza, il sapere, il non volessi accontentare del prototipo confezionato e gi impacchettato che la politica, i poteri forti, i vincitori ci preparano come un piatto unico da gustare freddo perch non propongono altro sul menu della casa.Spero di essere stato utile Buona lettura e alla prossima recensione Saluti.


  5. says:

    Un libro assolutamente da leggere A parte un capitolo sulla A3 che andrebbe riscritto o addirittura cassato, il testo una straordinaria presa di coscienza di quanto stato fatto e si fa ancora ai danni delle regioni del Sud Italia a partire dall unit del 1861 fino ai giorni nostri La sintesi non era affatto facile, ma l autore c complessivamente riuscito anche attraverso un ampio bagaglio di citazioni che, per la verit , avrei trovato pi comodo con la presenza di una bibliografia finale.Provocatori ma, a mio parere, alquanto veritieri, gli ultimi capitoli sulla sindrome di sudditanza Alcune considerazioni e proposte finali che l autore, sostenitore dell Unit d Italia, mette in campo le sto vivendo personalmente ben prima di questa lettura Ripeto assolutamente da leggere sia per i meridionalisti, sia per qualsiasi italiano voglia farsi un idea della storia risorgimentale e successiva al di l della retorica bellissima la citazione sul De Amicis che ha sempre pervaso i racconti scolastici e non.


  6. says:

    Ho acquistato questo libro dietro consiglio della mia professoressa che ne aveva parlato molto bene Essendo anche del Sud, c stata una forte spinta nell acquistarlo e leggerlo tutto d un fiato Libro stupendo che racconta tutto ci che la maggior parte dei meridionali, e degli italiani in particolare, non sa Perch la storia la scrivono sempre i vincitori e viene nascosto ci che non conviene.